I marciapiedi di Lisbona

marciapiedi di Lisbona a Lisboa

marciapiedi di Lisbona a LisboaIo cado. In molti neanche ci credono, ma quando avevo 18 anni sono stata capace di scivolare anche su una buccia di banana. Anche qui a Lisbona ho incrociato una buccia di banana per starada, che per fortuna sono riuscita a schivare (ma c’è qualcuno che le sparge sul mio cammino, a mo’ di petali di rose?).

Sarà per questo che giro sempre guardando il pavimento e qui a Lisbona non mi va tanto male, visto che posso godermi la meravigliosa calçada portuguesa, di cui ho appena scoperto che Tinuccia ha già parlato. Tanto bella quanto scomoda, perché scivolosa, che per me diventa addirittura pericolosa: vi lascio immaginare in discesa. E ovviamente ammazzatacchi.

Peccato che vicino casa mia, oltre alla vista di questa specie di sampietrini, c’è dell’altro…
I proprietari di cagnetti e affini avrebbero bisogno di un bel corso accelerato di educazione civica, nonostante ci sia questa simpatica mattonella incastonata nel marciapiedi, loro se ne fregano e la fanno fare ovunque e poi bisogna fare lo slalom.

Ecco, in genere parlo bene di Lisbona, ma questa inciviltà di alcuni proprio non la mando giù. I cani mi piacciono un sacco, certi padroni meno.

marciapiedi di Lisbona a Lisboa 1marciapiedi di Lisbona a Lisboa 2marciapiedi di Lisbona a Lisboa 3

Da Lisbona chiama Italia, il blog della nostra amica Mariantonietta.

4 Comments on "I marciapiedi di Lisbona"

  1. Concordo, altroché!
    La calçada bellissima ma impossibile…
    Notato come le donne portoghesi la attraversino in lungo e in largo, su pericolosi tacchi 12? Che invidia! Io ho quasi rinuciato ai tacchi!
    E poi la questione delle cacche dei cani è davvero una persecuzione in qualsiasi angolo della città , tranquilla non è solo vicino a casa tua… Però è vero che dopo un po’ di tempo si acquisisce una certa abilità nell’evitamento… un vero peccato, non riuscire ad educare certi proprietari dei cani!

  2. monica, ho pensato anche che è una fortuna che non nevichi, altrimenti davvero non si poterbbe uscire di casa!

  3. angelaForrozeira | 5 luglio 2012 at 05:58 | Rispondi

    ciao! condivido il vostro disappunto. mi ha impressionato negativamente tanta sporcizia..:(((( su FB è sorto questo movimento-gruppo: PORTUGAL SEM BEATAS

  4. I sampietrini sono stati la prima cosa che ho notato quando ho visitato Lisboa tanti anni fa. E ancora oggi attraggono il mio interesse quando cammino per le strade di questa linda citta’ luminosa.
    Decorazione meravigliosa sotto le nostre scarpe senza tacchi :)

Leave a comment

Your email address will not be published.

*